Wellness & Healthy lifestyle

Tè Matcha, tutto quello che c’è da sapere.

” Il matcha… ma è quel tè verde magico che in una settimana mi fa perdere 3 kg??”

“Vorrei tanto provare il Matcha, ma io non ho tempo per particolari preparazioni, ma esiste in bustine come i tè che compro al supermercato? E soprattutto allo stesso prezzo?”

“Ma è vero che il colore è così verde perché viene unito a delle verdure?”

“Mi hanno detto tutti che ha un sapore buonissimo e che posso berne quanto mi pare, ma ci posso mettere lo zucchero e limone?”

Queste sono solo alcune delle domande e dei dubbi che mi scrivono o espongono i clienti quando vengono in negozio e vorrebbero acquistare il tè Matcha e fino a quel momento magari si erano sempre arresi.

Mi presento, mi chiamo Natascia Sperindeo ed ho una “bottega” a Napoli, che si chiama Click Cafè, dove trovare caffè artigianale, biscotteria, accessori speciali e tè, ed è a quest’ultimo che dedico praticamente gran parte della mia vita, oltre al mio lavoro è infatti la mia passione, che coltivo da anni studiando, ricercando, viaggiando e soprattutto sperimentando. 

 Si perché non bisogna mai stancarsi di sperimentare e provare a “giocare” con ingredienti, strumenti e ricette. Certo il termine giocare con il tè Matcha c’entra ben poco, parliamo di un tè che ha una lunga storia ed è al centro di una vera e propria Cerimonia del Tè, la Cha-no-yu, fondata su tante regole e tradizioni, basata sulla preparazione, degustazione e contemplazione del matcha e guidata da veri e propri Maestri del tè che studiano tutta la vita per arrivare a diventare tali…

Tranquille, non facciamoci spaventare da tutto questo, lasciamoci affascinare invece dalla sua cultura e approfondiamo, avviciniamoci a questo speciale tè ed affrontiamo la sua preparazione insieme, che è molto più semplice di quanto si pensi.

Intanto sveliamo il mistero di questo colore tanto vivace ed il sapore altrettanto vivo della foglia. 

La pianta da cui nascono le foglie dei vari tipi di tè è in realtà sempre la stessa, la Camelia Sinensis, ma in base alla sua posizione e origine si ottengono foglie dalle molteplici caratteristiche. 

Le foglie destinate a diventare matcha, originarie del Giappone ma coltivate anche in Cina (in commercio trovate il matcha cinese ad un prezzo inferiore rispetto al giapponese per il grado qualitativo, ma potete acquistarlo tranquillamente perché le proprietà non sono compromesse,la differenza è principalmente nel gusto) ,  subiscono un processo di ombreggiatura per diverse settimane e dopo vengono selezionate e raccolte a mano, per poi essere trasformate in polvere in apposite macine in pietra. Ed è infatti per questa lavorazione che il matcha contiene circa il 30% in più di sostanze nutritive rispetto agli altri tè verdi, oltre a contenere almeno 130 volte gli antiossidanti del normale tè verde, stiamo praticamente assorbendo la foglia nel suo stato originale “puro”! 

Il matcha da sempre viene utilizzato dai monaci durante la meditazione, ed è per questo che è ottimo per chiunque volesse restare in forma e mantenere alta la concentrazione grazie al suo contenuto di aminoacidi, in particolare la L-theanina che agisce sul sistema cerebrale regolando il metabolismo. 

Ricco inoltre di vitamina B1, B2, C, Sali minerali, beta carotene. 

 Riassumendo tutti i benefici del matcha, è:

  • ANTIOSSIDANTE
  • BRUCIA CALORIE 
  • INCREMENTA MEMORIA E CONCENTRAZIONE 
  • ENERGIZZANTE 
  • DISINTOSSICANTE
  • RINFORZA IL SISTEMA IMMUNITARIO

Senza soffermarci troppo su raccolta e lavorazione, è giusto precisare che è possibile trovare diversi gradi di qualità di questo tè, e di conseguenza diverse fasce di prezzo (tra le varie domande frequenti c’è proprio perché si trova anche a dei prezzi altissimi??), che variano in base al periodo di raccolta, alla qualità della foglia, agli strumenti utilizzati e al grado di polverizzazione. 

  • Grado Cerimoniale A+ :  conosciuto anche come Cerimoniale o Imperiale, è il più alto di tutti perché prodotto rispettando minuziosamente i tempi di produzione e la scelta dei germogli per essere perfettamente puro, utilizzata quasi esclusivamente nella cerimonia del tè in Giappone.
  • Grado Premium A : non si differenzia di molto dalla prima come gusto , ma questa la troviamo maggiormente sul mercato, anch’essa utilizzata nella cerimonia del tè.
  • Grado Standard B : conosciuto anche come Silver o Superior, è il grado più diffuso e maggiormente indicato per chi ne fa un uso quotidiano, sostituendo molto spesso il caffè. A questa categoria spesso appartengono i cosiddetti Matcha China.
  • Grado culinario C : è la variante utilizzata nella preparazione di dolci o piatti vari, ed anche di milkshake e cappuccini, in origine ha un gusto più amarognolo e per questo viene accompagnato da altri ingredienti come zucchero e latte.

Come il nostro Matcha’n Shake che potete trovare in comode buste da 200 gr.

 A queste ultime due categorie appartengono anche alcune novità presenti sul mercato, i matcha aromatizzati in monoporzioni, adatte soprattutto per chi vuole avvicinarsi a questo tè ma proprio non è abituato al particolare sapore originale.

Ma passiamo alla parte più divertente e cioè la preparazione di questo specialissimo tè.

Gli strumenti:

Chawan – ciotola specifica di piccole dimensioni in ceramica o terracotta, ma con una certa profondità che permette il movimento del frustino

Chasaku – un “cucchiaino” in bambù che serve a raccogliere l’esatto quantitativo di tè per tazza

Chasen – il frustino in bambù per mescolare in modo omogeneo la polvere del tè, senza alterarne il sapore

Chaki – scatola in ceramica o legno per contenere il tè durante la cerimonia (questo accessorio non ci servirà nella nostra preparazione quotidiana). 

Per una Chawan, che andrà riempita con circa 150/200 ml di acqua e comunque non fino all’orlo ma circa a metà, utilizzare una dose di tè matcha prelevata con il Chasaku (o due dosi se lo si vuole più carico), oppure in alternativa regolarsi con una punta di cucchiaino da tè riempita di polvere.

Riscaldare la ciotola con l’acqua calda ed asciugarla, dopodiché mettervi la dose di matcha setacciandolo con un passino in modo da non lasciar formare grumi. 

Aggiungere poche gocce dell’acqua calda per iniziare a mescolare il matcha e creare un impasto leggero, utilizzando il Chasen, che prima avremo bagnato, in questo modo la polvere si sciogliere in maniera omogenea.

Preparata l’acqua a 75/80 gradi (poco prima che arrivi ad ebollizione) versarla nella tazza e con il Chasen iniziare a mescolare dolcemente il contenuto e poi energicamente, avanti e dietro, questo procedimento donerà una consistenza schiumosa al tè.

E’ un procedimento che richiede pochi secondi, la schiuma si formerà quasi subito e il tè sarà pronto per essere bevuto, ed è importante berlo immediatamente perché in poco tempo la polvere tende a depositarsi sul fondo della tazza.

Questo punto è un altro dei dubbi che frenano alcuni nella preparazione del matcha magari al mattino, per sostituire in modo sano il caffè. Si pensa infatti che ci voglia molto tempo per completare tutta questa preparazione, invece sarà anche più veloce del classico tè visto che non dobbiamo aspettare i minuti di infusione!

Ci sono davvero tanti modo per utilizzare il matcha, sia una volta preparato il tè che nella sua forma originale in polvere: ricette salate, dolci, biscotti, come colorante naturale, per il gelato, per diverse bibite come matcha latte, smoothie, caffè, cocktail… insomma c’è solo da sperimentare! 

 Una ricetta velocissima per un buon Matcha latte:

una volta preparato il matcha come già spiegato, diminuendone un po’ la dose nella tazza, riscaldare del latte di soia, o di mandorla o di riso, in quantità maggiore rispetto al matcha tè preparato (circa il doppio), schiumarlo con un monta latte o un frustino e versarlo sul tè… un spolverata di matcha ed è pronto per essere gustato!

In alternativa si può utilizzare direttamente il preparato della classe C (Matcha’n Shake), con lo stesso procedimento.

Natascia Sperindeo

 

Vorrei ringraziare personalmente  Natascia per la sua disponibilità e per aver scritto questo post con cura e passione. Di sicuro farò un salto nella tua magica bottega del tè CLICK CAFE’

Potete seguire sia la pagina Facebook che vi ho messo su sia la pagina INSTAGRAM 

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: