Il mondo delle mamme

Quando fai i conti con te stessa.

Siete abituati a vedermi sempre sorridente, sempre attiva e pronta a immergermi in mille progetti. Il sorriso è nato con me circa 30 anni fa e non mi abbandona quasi mai. Ecco, appunto, QUASI mai.

Di solito porto avanti i miei sogni e le mie idee con sicurezza e spensieratezza. Non penso mai al bicchiere mezzo vuoto, per me è pieno. Pieno di gioia e soddisfazione. Anche in periodi bui della mia vita ci ho riso su, andando avanti e credendo fermamente che tutto sarebbe passato. E così è stato.

Fino ad oggi.

Oggi ho fatto i conti con me stessa. Mi sono spogliata, ho messo a nudo paure e sensazioni che raramente vivo. L’ansia, il fallimento. Oggi, forse, sono cresciuta. Ho superato la mia adolescenza, il mio essere ingenua. Ho guardato in faccia la realtà ammettendo che anche io posso e devo perdere il sorriso. Perché è così che va la vita. Si ride, ma si piange anche.

Fermi tutti, non è successo niente di grave. Sto bene.

Ho solo guardato un pò più a fondo nella mia anima, dando libero sfogo alle mie angosce. Ho scovato un piccolo tunnel buio, dove la luce li non arriva mai e ho capito che forse ho ignorato per tanto tempo l’oscurità. L’ho debellata in passato schivando gli attacchi della maturità. Ho nascosto le lacrime in quel tunnel, l’ho chiuso bene e ho gettato la chiave. Ma non funziona così. Non è così che si vive dignitosamente. Le lacrime, come gocce, una dopo l’altra si sono accumulate e hanno sfondato quella porta. Aprendo quel tunnel e facendo entrare la luce ho scoperto un lato di me nuovo, fragile, stanco, irritante. Aprendo quel tunnel e facendo entrare la luce ho scoperto un lato di me nuovo, fragile, stanco, irritante.

 

Ma perché, vi starete chiedendo? Perché oggi sto così?

Perché mi trovo in bilico tra due scelte: seguo il mio istinto e scelgo di intraprendere una strada nuova che mi porterà un grande cambiamento o lascio stare e continuo la mia vita così?

Non posso spiegarvi, per ora, di cosa si tratta nello specifico, ma so che qualsiasi cosa farò dovrò cambiare la mia vita in un modo o nell’altro. Oggi mi analizzerò e affronterò tutto con la grinta che da sempre mi accompagna. e forse, ora che ho aperto il tunnel, anche con il sorriso che è sempre al mio fianco.

Con affetto

Mariapaola

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: